Tecnologie per la protezione
dell'uomo e dell'ambiente

Depurazione aria

IMPIANTI DI CAPTAZIONE, ASPIRAZIONE FILTRAZIONE ED ABBATTIMENTO FUMI, POLVERI, ODORI, COV, FULIGGINE ED INQUINANTI VARI
La Depuratori Sfumo srl si occupa della progettazione ed installazione di impianti di aspirazione con eventuale abbattimento delle polveri, dei vapori, dei fumi, degli odori o fumane nocive normalmente provenienti da processi produttivi industriali e dal settore ristorativo, con soluzioni che vanno dalle cappe di aspirazione e captazione alla realizzazione di collettori per il trasporto e convogliamento degli inquinanti ai sistemi di filtrazione e/o abbattimento e conseguente espulsione in atmosfera.

• Abbattitore di fuliggine “SFUMO”
• Filtri a maniche autopulenti “Sfumo Maniche”
• Filtri a cartucce autopulenti “Sfumo Cartucce ”
• Filtri per nebbie oleose “Sfumo No Oil”
• Silos con filtri a maniche autopulenti
• Banchi aspiranti
• Cabine di verniciatura
• Unità di depurazione
• Nastri trasportatori
• Filtri ad acqua Scrubber
• Unità di trattamento aria a carboni attivi
Tutti gli impianti e macchinari vengono progettati e costruiti secondo le specifiche esigenze del committente e le normative vigenti.

ABBATTITORE DI FULIGGINE "SFUMO"
“SFUMO” è l'unico abbattitore di fuliggine che elimina la canna fumaria (Brevetto N° SA2006U000013), senza rilascio di inquinanti in atmosfera.
Suo obiettivo è la captazione, l’abbattimento e l’eliminazione della fuliggine prodotta dai forni a legna, resi obbligatori sia dalle normative regionali che da molti regolamenti locali.

Esso è progettato e costruito in conformità alle specifiche normative di riferimento e presenta notevoli vantaggi rispetto ai sistemi tradizionali:
• Efficienza di filtrazione superiore al 90% con completa eliminazione della fuliggine;
• Costo e dimensioni contenute;
• Limitato consumo di acqua e di energia elettrica;
• Manutenzione limitata;
• Dispositivi di autodiagnosi;
• Tiraggio perfetto.

SFUMO è costruito in due versioni: verticale ed orizzontale. Entrambe prevedono due possibilità di funzionamento: manuale ed automatico. L’abbattitore può essere, inoltre, corredato con diversi accessori che consentono di soddisfare al meglio le esigenze dell’utente.
FILTRI A MANICHE AUTOPULENTI "SFUMO MANICHE"
I filtri a maniche sono costruiti con pannelli modulari autoportanti in lamiera zincata ( su richiesta in acciaio Inox) di idoneo spessore, la struttura risulta particolarmente robusta, ciò assicura una lunga vita operativa. Essi vengono progettati e costruiti secondo le specifiche esigenze del committente e le normative vigenti.
Sfumo Maniche è un depolveratore che utilizza maniche confezionate con "tessuti" filtranti idonei al tipo di inquinanti da filtrare e con efficienze superiori al 99% secondo i test B.I.A.
Principio di funzionamento
Il filtro lavora "in depressione". L'aria inquinata viene aspirata dal ventilatore centrifugo, posto a valle del sistema, che crea la necessaria depressione per vincere sia le perdite di carico del circuito, sia quelle provocate dalla resistenza dei filtri.
L'aria inquinata, aspirata dal ventilatore, entra nella camera di filtrazione nella quale sono allocate le maniche filtranti. L'aria è, in tal modo, privata degli inquinanti in essa presenti e prosegue il suo percorso sino a giungere nella "camera pulita”, dalla quale l'aria filtrata esce dal corpo del filtro, per poi attraversare il ventilatore ed essere espulsa in atmosfera.
Pulizia delle maniche
Il sistema di pulizia è quello classico reverse pulse jet in controcorrente. L'aria compressa è soffiata all'interno dell'eiettore venturi di cui è corredata ogni manica. L'onda di pressione provocata dal breve, ma intenso, getto di aria compressa deforma la superficie della manica determinando il distacco degli inquinanti.
Raccolta polveri
Le polveri filtrate e separate dall'aria vengono raccolte in appositi contenitori metallici o veicolate all'esterno per mezzo di sistemi meccanici quali valvole rotative, coclee, ecc.

FILTRI A CARTUCCE AUTOPULENTI "SFUMO CARTUCCE"
Sfumo Cartucce è un depolveratore che utilizza cartucce confezionate con "tessuti" filtranti idonei al tipo di inquinanti da trattare e con efficienze superiori al 99% secondo i tests B.I.A.
Ha caratteristiche di funzionamento simile a Sfumo Maniche, con la differenza che in questo caso la filtrazione è assicurata da cartucce di forma generalmente cilindrica. È costruito con struttura portante in profilati di alluminio e pannellatura in lamiera zincata, oppure con pannelli modulari autoportanti in lamiera zincata di idoneo spessore o in acciaio inox AISI 304. La struttura è particolarmente robusta e ciò assicura una lunga vita operativa.

FILTRI PER NEBBIE OLEOSE "SFUMO NO OIL"
Sfumo No Oil è realizzato in lamiera di acciaio di idoneo spessore, completo di struttura di sostegno. All'interno della struttura sono installati gli elementi di filtrazione.
Principio di funzionamento
L'aria inquinata da sostanze oleose passa attraverso un separatore meccanico elicoidale dove, grazie alla forza centrifuga impressa, le goccioline di olio urtano contro la parete del canale scivolando verso la tramoggia di scolo. In questo modo vengono separate la quasi totalità delle particelle oleose in sospensione nell'aria prima di passare attraverso un separatore di gocce più efficiente, un filtro in maglia metallica ed infine un filtro con efficienza del 95% o superiore. A questo punto l'aria non contiene più particelle oleose, le eventuali impurità residue nell'aria potranno essere trattenute dal filtro a tasche con efficienza del 99%. L'aria così filtrata potrebbe essere riciclata in ambiente, consentendo un notevole risparmio energetico specie nella stagione invernale. È, inoltre, possibile anche recuperare le emulsioni filtrate.

SILOS CON FILTRI A MANICHE AUTOPULENTI
I nostri silos sono realizzati con pannelli prefabbricati rettangolari in lamiera zincata ed imbullonati tra loro. Questa tipologia di costruzione consente una forte riduzione dei tempi di consegna e montaggio, inoltre rende più agevole il trasporto e riduce la necessità di manutenzione. Il tutto si traduce in una notevole riduzione dei costi ed in una maggiore vita operativa. Nella parte superiore del silos sono allocate le maniche filtranti atte a depurare completamente l'aria inquinata consentendo quindi il riciclo della stessa negli ambienti di lavoro. Il sistema di pulizia delle maniche filtranti è del tipo a scuotimento meccanico.
Il loro principale impiego si ha nelle industrie di lavorazione del legno e mobilifici. Sono costruiti su richiesta in diverse capacità a partire da 20 mc.

BANCHI ASPIRANTI
Si costruiscono banchi di aspirazione e prefiltrazione per fumi di saldatura, polveri di molatura, sbavatura, levigatura, ecc. La costruzione accurata consente la completa captazione dei fumi e delle polveri nocive sul nascere, onde evitare che possano raggiungere le vie respiratorie dell'operatore. Sono costruiti in acciaio al carbonio, acciaio zincato o acciaio inox AISI 304.

Caratteristiche
• Piano di lavoro, pareti frontali e laterali aspiranti ed eventualmente estraibili.
• Sezione interna di prefiltrazione meccanica realizzata con filtri in acciaio.
• Cassetti a tenuta di raccolta delle polveri.
• Elettroventilatore centrifugo a semplice aspirazione con pale anteriori e installato in depressione.
• Vengono progettati e costruiti secondo le specifiche esigenze del committente e le normative vigenti.

CABINE DI VERNICIATURA A SECCO
Si costruiscono cabine di verniciatura con filtrazione a secco, progettate seguendo criteri di efficienza, versatilità e modularità. La filtrazione è assicurata da due stadi filtranti. A richiesta è possibile avere un terzo strato filtrante a carboni attivi. La struttura è autoportante e particolarmente robusta ed affidabile. essa è realizzata con pannelli in lamiera zincata imbullonati tra loro.

CABINE DI VERNICIATURA A UMIDO
Si costruiscono cabine verniciatura umido per la filtrazione delle polveri provenienti da verniciatura, carteggiatura, molatura etc. Le ns. cabine possono essere di tipo manuale o automatico, sono dotate di un quadro elettrico, di plafoniere, di un pressostato differenziale, di un consenso spruzzatura. Il velo d’acqua viene alimentato da un tubo di raffreddamento dotato di ugelli nebulizzatori e separatori di gocce che separano il vapore acqueo dall’aria. Su richiesta e quando le esigenze lo richiedono, possono essere accessoriate con carboni attivi.

UNITA' DI DEPURAZIONE
Si producono centrali di depurazione con filtri in fibra di vetro o altro materiale filtrante, intercambiabili, utilizzabili per piani aspiranti, cabine di verniciatura e cabine forno per carrozzerie. Le unità sono complete di ventilatore centrifugo con motore a trasmissione isolato dal flusso d'aria secondo la normativa vigente. A richiesta si possono fornire unità di filtrazione con filtri a carboni attivi. Sono costruite con struttura portante in profilati di alluminio e pannellatura in lamiera zincata, oppure in struttura portante costituita da pannelli in lamiera zincata. Il vano motore-ventilatore è insonorizzato per ridurre la rumorosità-

NASTRI TRASPORTATORI
Si costruiscono nastri trasportatori su specifica richiesta del cliente, con tappeti in materiale metallico, plastico, gommato, etc., completi di telaio di supporto e motoriduttori con diverse velocità di rotazione. Su richiesta è possibile dotare il nastro trasportatore di variatore continuo di velocità mediante motovariatore o inverter. È possibile, inoltre, dotare i nastri di tunnel di lavaggio, raffreddamento, riscaldamento, umidificazione e/o deumidificazione, essiccazione, etc.

FILTRI AD UMIDO
I sistemi di abbattimento ad umido vengono anche genericamente chiamati “SCRUBBER”, essi prevedono la rimozione degli inquinanti presenti in un flusso gassoso contaminato mediante l’azione di un liquido, solitamente l’acqua; per questo motivo simili impianti vengono anche definiti sistemi di lavaggio.

I sistemi di abbattimento e filtrazione ad umido si suddividono in quattro diverse tipologie di impianti:
• Sistemi Venturi.
• Torri a nebulizzazione.
• Torri a piatti forati.
• Torri con corpi di riempimento.


FILTRI AD EFFETTO VENTURI
Si costruiscono filtri Scrubber ad effetto Venturi. I sistemi Venturi permettono di abbattere la concentrazione dell'inquinante disperso nell'aria con un'efficienza che può variare tra il 70% ed il 99%. In genere l'efficienza maggiore si ottiene nell'abbattimento dell'inquinante caratterizzato da un diametro di 0.5-5 micrometri. A seconda del modello, il liquido di lavaggio può essere spruzzato nel flusso d'aria prima che raggiunga la gola o all'interno della stessa, anche in controcorrente. L'azione del flusso d'aria fa sì che il liquido di lavaggio si nebulizzi. In questo modo la superficie di contatto fra la fase gassosa e quella liquida aumenta fortemente e conseguentemente è facilitato l'abbattimento degli inquinanti. Alcuni modelli utilizzano anche degli appositi ugelli per nebulizzare il liquido di lavaggio prima che incontri il flusso d'aria, al fine di aumentare il numero delle gocce disperse nell'aria che devono catturare gli inquinanti. Dopo la "gola Venturi", la sezione si allarga nuovamente ed il flusso rallentando tende a stabilizzarsi, facilitando così la coesione delle goccioline e la loro precipitazione. L'aria così filtrata, dopo aver perso velocità nella camera di decelerazione, viene fatta passare attraverso un separatore di gocce, ove deposita eventuali goccioline d'acqua trattenute, ed infine espulsa. L'acqua con le polveri trattenute viene raccolta nella vasca inferiore e viene continuamente riciclata tramite un'idonea elettropompa ed il livello dell'acqua viene mantenuto costante tramite idoneo controllo di livello. I filtri ad umido sono caratterizzati da un elevato rendimento di filtrazione e da una portata costante, vengono costruiti in acciaio al carbonio, acciaio zincato o inox AISI 304.

TORRI A NEBULIZZAZIONE
Si costruiscono torri a nebulizzazione, esse i che vengono quasi esclusivamente utilizzati per depurare le emissioni dai gas altamente solubili e dal particolato con diametro superiore a 5 micrometri.
Strutturalmente molto semplici, consistono in una camera rettangolare o cilindrica all’interno della quale il flusso gassoso contaminato viene ripulito mediante il contatto con un liquido nebulizzato da appositi ugelli. Sono dispositivi di abbattimento verticali e di grandi dimensioni, per cui vengono comunemente indicati come torri o colonne spray, dato che il liquido di lavaggio viene per l’appunto diffuso sottoforma di spray. Gli ugelli che provvedono a spruzzare il liquido possono essere fissi o mobili e posizionati su uno o più livelli, a seconda della particolare configurazione dell’impianto. Il flusso d’aria da trattare viene fatto fluire all’interno della torre dalla parte inferiore, poi risalendo verso l’alto incontra in controcorrente lo spray emesso dagli ugelli posizionati nella parte superiore. Il particolato ed i gas vengono raccolti quando impattano le goccioline del liquido di lavaggio. Sono accessoriate sempre di dispositivi che favoriscono la condensazione delle goccioline aerodisperse, per evitare che nelle emissioni finiscano i vari inquinanti solubilizzati.

TORRI A PIATTI FORATI
Le torri a piatti sono dei sistemi di abbattimento ad umido che vengono utilizzati per depurare le varie emissioni contaminate da gas e vapori o da particolato con diametro superiore al micrometro. Le torri a piatti forati costruite su specifica richiesta sono manufatti verticali solitamente di grandi dimensioni e caratterizzati dalla presenza di vari supporti forati collocati in posizione orizzontale, i cosiddetti piatti. Il liquido di lavaggio viene immesso dall’alto e scende a cascata da un piatto all’altro, mentre il flusso d’aria da depurare entra dalla parte inferiore del dispositivo e fluisce verso l’alto passando attraverso dei fori o delle valvole presenti sui piatti. La velocità del flusso d’aria fa sì che il liquido di lavaggio non scenda attraverso le aperture dei piatti che si comportano in definitiva come se fossero dei veri e propri gorgogliatori.
Il liquido carico degli inquinanti depurati durante il processo in controcorrente e defluito infine nella parte inferiore della torre può essere reciclato, rigenerato o smaltito a seconda delle particolari condizioni di utilizzo. Vengono progettati e costruiti in modo tale che sia relativamente semplice operare la manutenzione e la pulizia dei singoli piatti.

TORRI A CORPO DI RIEMPIMENTO
Sono sistemi di abbattimento che hanno la caratteristica di contenere all’interno una gran quantità di oggetti di piccole dimensioni e di forma di solito elaborata: i corpi di riempimento, prodotti di materiale solitamente plastico, ma anche di metallo o di ceramica, a seconda delle varie applicazioni.
I corpi di riempimento sono tutti caratterizzati dall’avere un elevato rapporto superficie/volume e presentano allo stesso tempo delle aperture che consentono il passaggio del flusso d’aria trattato; vengono posizionati su di un supporto presso la base della torre e sono mantenuti in sede da una serie di reti solitamente metalliche.
Il grande vantaggio delle torri con corpi di riempimento è dato dal fatto che il liquido scendendo si distribuisce su di un sottile velo che va a bagnare la vasta superficie del materiale utilizzato. In questo modo si forma un’estesa area di contatto fra l’aria ed il liquido di lavaggio e l’abbattimento dei contaminanti risulta estremamente facilitato. Per la sua natura, quindi, il sistema si presta molto bene all’absorbimento di vapori e gas (soprattutto inorganici) e all’abbattimento del particolato fine purché a bassa concentrazione.

UNITA' DI FILTRAZIONE ARIA A CARBONI ATTIVI
Si costruiscono unità di filtrazione aria a carboni attivi con struttura portante in profili di alluminio e pannelli di tamponamento in lamiera zincata con isolante acustico nella sezione ventilante. La sezione filtrante è costituita da ben quattro stadi di filtrazione. E’ possibile utilizzare pannellature sandwich akkkuminio-polistirolo-alluminio.
La sezione ventilante è costituita da ventilatore centrifugo a doppia aspirazione con motore a trasmissione o direttamente accoppiato. Le suddette unità di filtrazione sono costruite su richiesta per soddisfare esigenze di filtrazione e deodorizzazione.

Caratteristiche
• I stadio filtrante costituito da celle filtranti ondulate in maglia metallica. Efficienza di filtrazione G1 o superiore.
• II stadio filtrante costituito da celle filtranti ondulate in fibra sintetica. Efficienza di filtrazione G3 o superiore.
• III stadio filtrante costituito da filtri a tasche in fibra sintetica. Efficienza di filtrazione, secondo EN 779, F6 o superiore.
• IV stadio filtrante costituito da cartucce filtranti a carboni attivi.